/
167 Views1

CONOSCI GLI ASPARAGI?

Proprietà, benefici e controindicazioni

Disintossicanti e diuretici, ricchi di vitamine, sali minerali e sostanze energetiche, con proprietà antiossidanti e molto altro. Scopriamo tutte le proprietà degli asparagi, questa pianta proveniente dall’Asia, ma ormai molto diffusa in Europa, e anche nella nostra nazione.

 

Caratteristiche e valori nutrizionali

▪️Innanzitutto precisiamo che gli asparagi, essendo costituiti per la maggior parte da acqua hanno poche calorie. Infatti apportano solo dalle 20 alle 30 kcal per 100 g, quindi sono indicati in caso si stia seguendo un regime alimentare ipocalorico.

▪️Inoltre gli asparagi sono ricchi di fibre (importanti per il transito intestinale e per lo smaltimento delle tossine, nonché per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue) e antiossidanti.

▪️Hanno anche un indice glicemico molto basso, quindi sono indicati nell’alimentazione dei soggetti diabetici. Gli asparagi sono inoltre privi di colesterolo, di grassi dannosi e poveri di sodio.

▪️Gli asparagi si rivelano anche una fonte importante di minerali (principalmente potassio), e di vitamine (soprattutto C e B9).

▪️Altre sostanze caratterizzanti degli asparagi sono l’asparagina, la rutina e il glutatione.

Valori nutrizionali per 100 grammi di asparagi di serra crudi:

Acqua

92 g

Kcal parte edibile)

24

Carboidrati

3 g

Proteine

3 g

Fibre

2,10 g

Grassi

0,10 g

Potassio

260 mg

Fosforo

65 mg

Calcio

24 mg

Sodio

1 mg

Ferro

1 mg

Zinco

0,59 mg

Manganese

0,203 mg

Vitamina C

24 mg (26,67% RDA)

Vitamina B3

0,90 mg (5,63% RDA)

Vitamina B1

0,27 mg (22,50% RDA)

Vitamina B2

0,25 mg (19,23% RDA)

Vitamina B5

0,184 mg (3,1% RDA)

Folati (B9)

191 µg (95,5% RDA)

Vitamina A

13 µg (1,44 RDA)

Indice glicemico

15

Colesterolo

0

Tabella di composizione dati INRAN

RDA: dose giornaliera raccomandata

 

Asparagi: benefici per la salute e il corpo

▪️Sono depurativi e diuretici.

Gli asparagi sono molto conosciuti per i benefici effetti depurativi e drenanti. Questo perché come mostrato dalla tabella precedente vi è acqua in abbondanza. Inoltre, grazie al potassio e alla presenza di asparagina, questi ortaggi stimolano la diuresi e la funzione epatica e renale, aiutando così ad eliminare le tossine e liquidi in eccesso. Di conseguenza sono ottimi per contrastare la cellulite.

▪️Riducono la pressione arteriosa.

L’ipertensione può essere ridotta grazie al potente effetto diuretico degli asparagi. Uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry1 ha mostrato come gli asparagi verdi prevengono l’ipertensione inibendo l’attività dell’enzima di conversione dell’angiotensina, impedendo di conseguenza l’ipertensione e preservando quindi le funzioni renali.

▪️Sono lassativi.

Oltre ad aiutarci nella minzione grazie alla grande quantità di acqua e antiossidanti, gli asparagi sono ricchi di fibre. Questo gli conferisce proprietà utili in caso di stitichezza, dato che favoriscono la regolarità del tratto intestinale.

▪️Sono ipocalorici.

Grazie al loro ridotto apporto calorico (da 20 a 30 calorie per 100 grammi), gli asparagi possono essere consumati in caso si voglia perdere peso o mantenersi in forma. Consigliamo vivamente di inserirli nelle vostre diete.

▪️Rafforzano i capillari.

Gli asparagi sono ricchi di rutina. La rutina a volte viene chiamata impropriamente Vitamina P, per sottolineare la grande efficacia nel regolare la permeabilità dei capillari sanguigni. Non a caso la troviamo in farmaci speciali registrati per stimolare l’elasticità dei capillari e quindi migliorare la circolazione. Perché assumere dei farmaci quando la natura può aiutarci a stare meglio?

▪️Hanno proprietà antinfiammatorie.

Sempre grazie alla rutina, e anche alla presenza di quercetina, gli asparagi possono essere considerati degli antinfiammatori naturali.

▪️Aiutano in caso di diabete di tipo 2.

Uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition2 spiega che mangiare regolarmente asparagi migliora la secrezione di insulina e il funzionamento delle beta cellule del pancreas che la producono, aiutando così a controllare i livelli di glucosio nel sangue.

▪️Prevengono le malformazioni fetali.

Il consumo di asparagi è indicato in gravidanza in quanto essi apportano buone quantità di acido folico (vitamina B9), essenziale per lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Sono tuttavia controindicati durante l’allattamento, perché potrebbero dare un sapore sgradevole al latte.

▪️Sono antiossidanti.

Lo accennavamo all’inizio, lo abbiamo notato successivamente nella tabella. Gli asparagi contengono sostanze ad azione antiossidante come la Vitamina C e l’acido folico, aiutando a combattere radicali liberi e contrastando la formazione di tumori.

▪️Fanno bene all’umore.

Questo vale soprattutto per gli asparagi selvatici, i quali contengono buona quantità di triptofano, il precursore della serotonina, ormone responsabile del buonumore.

▪️Sono benefici per il sistema nervoso e per il cuore.

Il buon quantitativo di potassio presente, conferisce agli asparagi proprietà utili al benessere sia all’apparato cardiovascolare che muscolare.

▪️Proteggono la pelle.

Il glutatione viene definito il più potente antiossidante tra quelli prodotti nel corpo umano. È presente in buona quantità negli asparagi e protegge la pelle dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento.

Asparagi: controindicazioni e potenziali effetti negativi

Gli asparagi sono un alimento che non presenta grosse controindicazioni. Consigliamo a chi è allergico ad altri ortaggi appartenenti alla famiglia delle Liliaceae come aglio e cipolla di non consumarli senza aver prima chiesto un parere al medico.

Gli asparagi inoltre contengono acido urico e purine quindi sono sconsigliati in caso di calcoli renali causati da acido urico (meno comuni rispetto a quelli causati da ossalato di calcio) o altri disturbi renali, malattie reumatiche e gotta.

Per chi soffre di insonnia potrebbe essere il caso di non consumarli di sera data la loro natura energizzante e quindi potrebbero disturbare il riposo notturno. Un consumo eccessivo può portare a meteorismo e difficoltà digestive.

Articolo a cura di Alessandro Grillo

Referenze:

  1. Green Asparagus (Asparagus officinalis) Prevented Hypertension by an Inhibitory Effect on Angiotensin-Converting Enzyme Activity in the Kidney of Spontaneously Hypertensive Rats Matsuda Sanae and Aoyagi Yasuo Journal of Agricultural and Food Chemistry 2013 61 (23), 5520-5525 DOI: 10.1021/jf3041066

  2. Asparagus Officinalis Extract Controls Blood Glucose by Improving Insulin Secretion and β-Cell Function in Streptozotocin-Induced Type 2 Diabetic Rats Rahman Md Hafizur 1Nurul KabirSidra Chishti Affiliations expand PMID: 22221560 DOI: 10.1017/S0007114511007148

Vuoi un’idea fantasiosa, gustosa e nutriente?
Asparagi in insalata di verdure e sgombro – Nutri4lifestyle

One comment In This Topic: